Pisa, 15 dicembre 2018

 Natale 2018

Carissimi amici, 

viviamo giorni difficili.

L’incertezza avvolge tutti, ma ne risentono di più le vite deboli; più gli umani che incontriamo sulla nostra strada sono insignificanti più diventano meno appetitosi per il sistema, più sono rifiutati. La fruibilità ormai determina il vissuto delle persone: sei utilizzabile, fruibile, puoi generare un tornaconto? Allora puoi esistere! Altrimenti la terra e il mare possono inghiottirti con tutte le tue speranze e i tuoi diritti! Più che mai occorrono “taxi sulla terra” e “taxi del mare”! Più che mai occorrono luoghi di ospitalità e di prossimità umana! Taglio corto perché ci siamo capiti! Ciò che serve è essere umani! Così voglio pensarmi e pensarvi.

  • Cosa abbiamo fatto in quest’anno 2018 ?

Come vi narravo l’anno scorso a Natale, la casa di via Garibaldi,33 ex opera Card. Maffi è stata riconsegnata alla diocesi di Pisa il 16 maggio 2016 al termine del comodato; situata nel cuore della città, favoriva l’integrazione dei nostri ospiti nel tessuto sociale. Venuta meno abbiamo riconsiderato se il nostro patrimonio immobiliare, costituito dalla “casa del vento” (loc. Montacchiello-Pisa) o “il doccio” (nel padule di Bientina), avrebbero potuto supplire al mancato utilizzo della casa di via Garibaldi, ma ciò non è stato possibile perché queste case sono troppo distanti dai centri urbani. Abbiamo dunque affittato “la casa del vento” alla coop sociale Arnera che opera per l’ospitalità e la gestione di richiedenti asilo e/o cittadini immigrati e il risultato economico proveniente dall’affitto, unitamente al vostro sostegno economico, ci ha permesso di continuare l’opera di housing supportando i nostri ospiti inseriti in appartamenti, non di nostra proprietà, nella città di Pisa.

Con il vostro aiuto e con le piccole azioni di solidarietà e di vicinanza di alcuni volontari, abbiamo aiutato i nostri ospiti a fronteggiare i loro vissuti e le spese di prima necessità (casa, salute, tasse etc…) che non ce la facevano ancora a coprire.

  • A che punto siamo con i nostri progetti?

L’assemblea dei soci nel 2016 decise di attivarsi per la vendita degli immobili non più usufruibili per i nostri obiettivi  di housing sociale. Fu programmato che Il ricavato della vendita potesse essere investito in piccoli appartamenti nel cuore della città di Pisa per continuare la nostra opera di housing.

Ci siamo.

Il doccio” in Bientina è stato venduto in questi giorni, mentre “la casa del vento” lo sarà a breve; l’assemblea dei soci dovrà ora definire i passi da fare in vista di un futuro prossimo alla luce dell’attività di housing sociale che abbiamo intrapreso.

  • Che faremo?

Una prima ipotesi: realizzare con l’acquisto degli “appartamenti per l’autonomia” l’inserimento e l’integrazione degli ospiti nel nostro tessuto sociale della nostra città di Pisa: questo tipo d’intervento comporterebbe una riconsiderazione progettuale anche delle persone da impiegare in un’attività così fatta. Vedremo!

Una seconda ipotesi: potremmo indirizzarci verso “il finanziamento” di opere ritenute più utili e necessarie in questo tempo che viviamo. Vedremo!

  • Entriamo in un tempo di verifica associativa e di progettazione del futuro!

In attesa di queste decisioni continueremo a dare una mano a qualche ospite che non possiamo abbandonare, però sospendiamo tutta una serie di attività volte allo sviluppo dei nostri progetti; pertanto invitiamo anche voi a sospendere le vostre donazioni in attesa di definire i nuovi progetti da sostenere. Vi terremo informati!

  • Un Saluto e un Grazie di cuore a tutti!

Grazie a coloro che hanno contribuito a realizzare quest’opera negli anni; grazie a chi ci ha continuato a sostenere per fronteggiare le spese ordinarie e per dare una mano agli ospiti più in difficoltà. E infine grazie ai soci del CSP e al comitato esecutivo: a tutti auguro di riscoprire nell’ospitalità e nei piccoli gesti di solidarietà il gusto di sperare ancora in un mondo più umano.

Con me, anche i nostri ospiti vi salutano e vi augurano Buon Natale e buon 2019.

Per il Centro Solidarietà di Pisa

Claudio Desii

Se sei interessato visita il sito: www.centrosolidarietapisa.org

  • la pagina di facebook: Centro Solidarietà di Pisa
  • twitter: @CentroSolidPisa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.